"Servizio in un centro dal nome particolare" - Le parole di Maria Elisabetta, che sta vivendo l'esperienza del Servizio Civile con Caritas Ambrosiana

Servizio in un centro dal nome particolare

Ciao a tutti, sono Maria Elisabetta.

Mi piace leggere, ascoltare chi vuole affidarmi parte della sua storia, poter essere utile. Ho una passione per il calcio fin da quando ero bambina e per le nuvole.

Nuvole

Nuvole

Ho scelto il Servizio Civile per fare un'esperienza diversa che potesse farmi crescere e darmi un bagaglio di esperienza, non solo dal punto di vista pratico. Inoltre lo sento molto vicino ai miei valori.

Presto servizio presso un centro diurno per anziani all'interno del quale si svolgono diverse attività e, salvo eccezioni, si segue un preciso programma settimanale.

Un nome particolare

Questo centro si chiama "Ein Karem".  La cosa bella e curiosa di questo primo mese di Servizio Civile riguarda proprio il nome del centro: infatti "Ein Karem" fa riferimento a un luogo della Palestina dove pare si siano incontrate Maria ed Elisabetta. Il fatto che il centro riprenda entrambi i miei nomi mi è sempre sembrata una curiosa coincidenza. 

Inoltre ho un bellissimo ricordo dei primi giorni e dell'accoglienza che mi hanno riservato gli ospiti e le ospiti del centro, ognuno secondo la sua sensibilità

Ma quello che ho percepito chiaramente è stata una sincera curiosità e la volontà di farmi sentire parte del centro.

A presto, 

Maria Elisabetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.